7 rivelazioni musicali del 2013 da tenere d’occhio nei prossimi mesi

Il 2013 sta per concludersi e, come da tradizione, tutte le riviste di settore si sono messe a stilare le classifiche dei migliori dischi, album e artisti degli ultimi 12 mesi. Potevano noi sottrarci a questi divertenti giochini? Certo che no! Dopo avervi svelato quali sono state le nostre canzoni e i nostri dischi preferiti dell’anno vi parliamo un po’ dei musicisti “newbies” che si si sono particolarmente fatti apprezzare e che dovremo tenere d’occhio nei prossimi mesi.

The Weeknd

Compositore, produttore, rapper e cantante, questo giovanissimo ragazzo canadese dalle origini etiopi (Abel Tesfaye il suo vero nome) si è fatto strada nel mondo dell’alternative hip hop internazionale per la sua collaborazione con M.I.A. nel brano Exodus/Sexodus e per la partecipazione nella colonna sonora del secondo capitolo di The Hunger Games, in particolare nei bellissimi pezzi Elastic Heart insieme a Sia e Diplo e in Devil may cry. The Weeknd è inoltre dietro a molte delle basi del penultimo disco di Drake, intitolato Take Care.

LEGGI ANCHE  La canzone della pubblicità 3 All in One (video spot)

Capital cities

Il primo disco dei Capital Cities, In a Tidal Wave of Mystery, è stato trascinato dal singolo Safe and Sound, fresco brano electro-pop dal sapore MGMT che è diventato uno dei tormentoni della scorsa estate: grazie a questa canzone, il gruppo losangelino è stato nominato al Grammy per il premio “Miglior video dell’anno”.

Imagine Dragons

Gli Imagine Dragons, band statunitense, hanno davvero fatto il botto nel 2013, e non sembrano volersi fermare: fra i successi raggiunti quest’anno ci ricordiamo la nona posizione raggiunta dal disco Night Visions fra i dischi più venduti nel 2013 a livello mondiale. Gli ID hanno inoltre partecipato come performer agli MTV Europe Music Awards di Amsterdam, si esibiranno i prossimi Grammy e, con queste premesse, hanno tutte le carte in regola per sfondare anche in Europa e nel nostro paese.

Kendric Lamar

LEGGI ANCHE  Radio Deejay, la 50 Songs dell'1 giugno 2013: Robin Thicke torna primo

Il 2013 è stato un anno d’oro per Kendric Lamar, rapper di Compton che di recente è stato un po’ il prezzemolo della musica urban internazionale, collaborando con artisti del calibro di Robin Thicke (Give It 2 U), Solange Knowles, Dido, Eminem e Kanye West.
Il suo ultimo disco Good Kid, M.A.A.D. City è stato nominato ai Grammy come miglior disco dell’anno ed ha anche avuto l’onore di ritrovarsi nella cinquina delle nomination per “Miglior artista emergente”.

Disclosure

Nella nostra lista di artisti emergenti, i Disclosure rappresentano la quota più marcatamente elettronica: dopo il successo della stupenda Latch, il duo dance britannico di è fatto un nome sulla scena con pezzi altrettanto potenti come White Noise e When a Fire starts to burn. Acclamatissimi dalla critica internazionale per il disco Settle, saranno nel nostro paese con una tappa all’Alcatraz di Milano il prossimo 17 marzo.

LEGGI ANCHE  Birds: video ufficiale, testo e significato del nuovo singolo degli Imagine Dragons con Elisa

Passenger

Esploso con la romantica hit “Let her go”, Passenger si è imposto nella scena pop melodica mondiale come un nuovo James Blunt con il timbro di Asaf Avidan: il 2014 sarà il banco di prova per il suo quarto disco All the little lights e per il secondo estratto “Holes”.

Lorde

Se negli ultimi mesi non avete sentito parlare di Lorde o non avete ascoltato almeno una volta “Royals”, probabilmente avete vissuto in una caverna: questa giovanissima ragazzina neozelandese ha fatto parlare molto di sé grazie ad un disco d’esordio davvero eccellente (Pure Heroine, qui la nostra recensione) e un caratterino da peperina, che l’ha portata a rifiutare prestigiose collaborazioni, definite da lei stessa volgari e commerciali (una su tutte quella con David Guetta). Siamo davvero molto, molto curiosi di vedere come si evolverà artisticamente.

Commenti Facebook

commenti

About Alberto_Muraro 873 Articles
Seguitemi su Twitter: @alb_simultaneo