La Zanzara: se non altro, le battaglie di e con Parenzo hanno guadagnato in qualità

Durante l’ultima puntata de La Zanzara era palesemente esausto, e forse certi ascoltatori avranno finito per essere esausti verso di lui. Sta di fatto che – l’ha confermato Sebastiano Barisoni  –  David Parenzo ci sarà anche nella prossima stagione.

Ci saranno cambiamenti, ma non si sa ancora quali. Parenzo vorrebbe trasformare La Zanzara in una sorta di inserto culturale del Sole 24 Ore. Cruciani da una parte ha detto che non sa di cosa si tratti; dall’altra ha invitato il collega a non svelare nulla.

Il conduttore di “In Onda” ha anche quest’anno snocciolato posizioni talvolta surreali e dettate da un senso di generosità talvolta più predicata che applicata. Come sempre c’è stato – fra gli ascoltatori – chi lo ha sistematicamente insultato in maniera gratuita, chi non ha capito (ancora) che mentre lui è a Roma Cruciani è a Milano e quindi nessuno è di fianco all’altro, e chi più o meno lo affronta con Ironia.

LEGGI ANCHE  La Zanzara: non solo vogliono insultare Parenzo, ma neppure ci riescono

Per intenderci: da una parte ci sono i vari Mauro da Mantova, Donato da Varese e Giuseppe da Chieti – che anche all’ultimo è riuscito  a usare espressioni buone per farsi querelare – e dall’altra Fabrizio di Milano che spesso lo lascia di sasso con metafore taglienti.

Certo è che le battaglie di e con Parenzo hanno acquisito in qualità perché negli ultimi tempi è stato molto più presente – potendo “lottare” e stuzzicare meglio – nello studio di Roma senza essere costantemente in giro con un collegamento telefonico traballante e una comunicazione costantemente ritardata. E sappiamo che Cruciani detesta i collegamenti telefonici vagamente imperfetti.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1191 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".