Advertisements
Advertisements

La canzone della pubblicità Tre Webcube: Figli delle Stelle di Alan Sorrenti

Qual è la canzone della pubblicità Tre Webcube con Raoul Bova e Teresa Mannino? Penso che siano ben pochi a non averla riconosciuta, dato che si tratta di una mega hit degli anni settanta, ma magari le giovani generazioni se lo domandano.

È la celeberrima Figli delle Stelle di , brano che permise al suo autore di conquistare il successo commerciale dopo gli esordi un po’ più oscuri nel mondo del rock progressivo.

Non caso ad Alan Sorrenti è dedicato anche un verso polemico di un altrettanto famoso brano di Franco Battiato, anche lui partito da quelle sponde musicali: “Siamo figli delle stelle, pronipoti di sua maestà il denaro”. Un verso di Bandiera Bianca, tratto dall’album La Voce del Padrone che paradossalmente diede a sua volta il grande successo commerciale (ma con molto meno compromessi) allo stesso cantautore catanese.

Tornando invece alla musica, ecco di seguito il video dello spot e video e testo del brano in questione.

Video | Figli delle Stelle di Alan Sorrenti

Video Figli delle Stelle | Alan Sorrenti

| Alan Sorrenti

Come le stelle noi
soli nella notte ci incontriamo
come due stelle noi
silenziosamente insieme
ci sentiamo.
Non c’è tempo di fermare
questa corsa senza fiato
che ci sta portando via
e il vento spegnerà
il fuoco che si accende
quando sono in te, quando tu sei in me.
Noi siamo figli delle stelle
figli della notte che ci gira intorno
noi siamo figli delle stelle
non ci fermeremo mai per niente al mondo.
noi siamo figli delle stelle
senza storia senza età eroi di un sogno
noi stanotte figli delle stelle
ci incontriamo per poi perderci nel tempo.
Come due stelle noi
riflessi sulle onde scivoliamo
come due stelle noi,
avvolti dalle ombre noi ci amiamo
io non cerco di cambiarti
so che non potrò fermarti
tu per la tua strada vai
addio ragazza ciao,
io non ti cercherò
dovunque tu sarai,
dovunque io sarò.
Noi siamo figli delle stelle
figli della notte che ci gira intorno
noi siamo figli delle stelle
non ci fermeremo mai per niente al mondo.
noi siamo figli delle stelle
senza storia senza età eroi di un sogno
noi stanotte figli delle stelle
ci incontriamo per poi perderci nel tempo.

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it