Esben and the Witch: storia e discografia

Finalmente il movimento dark-gotico esce dalla sua nicchia con gli , band britannica di Brighton, che ha saputo unire elementi dubstep e pop a uno stile dark che loro stessi definiscono “nightmare pop”. Grazie a questo compromesso gli E&W si sono imposti all’attenzione generale pur avendo all’attivo due soli dischi.

Ma andiamo per ordine. Il trio nasce ufficialmente nel 2008 quando i fondatori Daniel Copeman e Thomas Fisher arruolano la cantante Rachel Davies. Come nome viene scelto il titolo di una fiaba nordica; danese per la precisione. Il primo singolo ufficiale corredato di video, Lucia, at the Precipice, vale loro un contratto con la indie label Matador, ponendo le basi per la realizzazione dell’album di debutto Violet Cries (2011), che comprende anche il primo vero successo, ovvero il secondo singolo Marching Song.

A gennaio del 2013 esce il secondo album, un lavoro di grande maturità dal titolo Wash the Sins Not Only the Face. Contiene i video singoli Deathwaltz e Despair, ma anche la cavalcata gothic prog Smashed To Pieces In The Still Of The Night. Tutti i brani sono legati tra loro da uno stile oscuro e in bilico tra Dead Can Dance e dark rock alla Faith and the Muse, ma sempre con un occhio alla contaminazione dei generi.

La storia degli E&W è appena iniziata, ma deve ancora scrivere molti capitoli.

Componenti della band

Rachel Davies – voce, chitarra, basso
Thomas Fisher – chitarra
Daniel Copeman – basso, tastiere, percussioni

Discografia

2011 Violet Cries

2013 Wash the Sins Not Only the Face

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it
Facebook