Negramaro ospiti a Sanremo 2018: La prima volta (testo, significato e video)

Dopo ben 13 anni dal loro debutto sul palco dell’Ariston, i Negramaro tornano sul palco che gli ha dato lustro nel 2005. Saranno ospiti stasera per la terza serata del Festival di , non solo per presentare “La prima volta”, il loro nuovo singolo che è il secondo estratto dal 7° album in studio del gruppo salentino “Amore che torni”; ma anche per duettare insieme al conduttore e direttore artistico della kermesse Claudio Baglioni sulle note della sua canzone storica “Poster”.

Di seguito il testo, il significato e il video di “La prima volta”.

Negramaro a Sanremo (video)

Negramaro – La prima volta (testo)

Parlami di quando mi hai visto per la prima volta
ti ricordi a stento
o rivivi tutto come
come fosse allora?

Avevo l’aria stanca
appeso ad una luna storta
o forse ero attento
a non perdermi negli occhi
nei tuoi occhi ancora
e ti ricordi il mondo
quanti giri su se stesso
era lento il tempo
o correva come un matto?

E adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliare in fondo
a quello che eravamo
a quello che ora siamo
a come noi saremo un giorno

Ti ricordi quando
mi hai ucciso per la prima volta
hai mirato al centro
e hai colpito un po’ per sbaglio
e per sbaglio hai vinto
e tremava il mondo
quanti giri su se stesso
sta scadendo il tempo
o mi rimani ancora accanto?

E adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliare in fondo
a quello che eravamo
a quello che ora siamo
a come noi saremo un giorno

Non ricordo quella volta
in cui ti ho visto ed eri un’altra
non ricordi quella volta
in cui mi hai tolto pure l’aria
non ricordo la tua faccia
quando hai fatto la mia smorfia
non ricordo la mia casa

E adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliarci in fondo
e quello che eravamo
adesso non lo siamo
e forse lo saremo un giorno
si ma adesso non ha senso il mondo
se con un gesto hai cancellato tutto
la storia che eravamo
i giorni che ora siamo
e l’assenza che saremo un giorno

Parlami di quando
mi hai amato per la prima volta.

Negramaro – La prima volta (significato)

Nel testo troviamo molteplici sfaccettature di un ricordo legato alla prima volta, dalla nascita a quello del primo sguardo della persona che ora ami, con l’insicurezza e la timidezza che caratterizza il momento, la descrizione di un colpo di fulmine, le sue sensazioni e le emozioni. E’ una conversazione d’amore, la conferma di un affetto duraturo (E adesso non c’è niente al mondo, che possa somigliarci in fondo) ma al contempo la consapevolezza che qualcosa può rompersi (con un gesto hai cancellato tutto/l’assenza che saremo un giorno)

Negramaro – La prima volta (video)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti