Quelli che il calcio, 4 febbraio 2018: Calcutta canta “Pesto” (testo e video)

E’ il fenomeno del cantautorato indie Italiano in ascesa, si chiama Edoardo D’Emme ma in arte conosciuto come Calcutta, 29enne da Latina. Conosciuto dal 2015 con il brano “Cosa mi manchi a fare” e a seguire nel 2016 con “Oroscopo” insieme a Takagi & Ketra. All’interno della domenica pomeriggio di Rai 2, Calcutta ha presentato il suo nuovo singolo “Pesto”, uscito venerdì 2 febbraio su tutte le piattaforme digitali.

Calcutta – Pesto (Testo)

Esco o non esco
fuori è caldo ma è normale ad agosto
non ci penso ma poi sudo lo stesso
un’ombra sul soffitto
mi hai lasciato nei sospiri e nel letto
un filo di voce
un filo di ferro dentro l’orecchio dai

Non fa niente
mi richiamerai da un call center
e io ti dirò
lo sai che io ti dirò

LEGGI ANCHE  Calcutta a Latina e all'Arena di Verona: biglietti e scaletta

We
deficiente!
negli occhi ho una botte che perde e non sai perché
perché mi sono innamorato mi ero addormentato di te
e adesso che mi lasci solo
con le cose fuori al posto loro

Esco o non esco
fuori è notte mangio il buio col pesto
non mi piace ma lo ingoio lo stesso
dai
non fa niente
mi richiamerai
da un call center e io ti dirò
lo sai che io ti dirò

We
deficiente!
negli occhi ho una botte che perde e non sai perché
perché mi sono innamorato mi ero addormentato di te
mi sono addormentato di te

io non ho un salvagente
ti lascio andar via
ma se la corrente
ti riporta qui
lo sai che io ti dirò

LEGGI ANCHE  Nuovi singoli 11-1-2017: Gaetano di Calcutta (video e testo)

we
deficiente!
negli occhi ho una botte che perde e non sai perché
perché mi sono innamorato mi ero addormentato di te
mi sono addormentato di te

Calcutta – Pesto (Video)

Commenti Facebook

commenti