Advertisements

Frankenstein di Enrico Ruggeri, recensione e video ufficiale di “Diverso dagli altri”

È uscito oggi “Frankenstein”, il nuovo sorprendente progetto di , che ha voluto accoppiare la sua anima da sempre in bilico tra il punk inizio anni 80 degli esordi coi Decibel, e il rock anni 70, progressivo e d’autore.

In questo senso è da leggersi la scelta assolutamente fuori moda e controcorrente di uscire con un concept album nel 2013. Il tutto basato sul capolavoro della giovane Mary Shelley, che costituisce il pretesto per raccontare una storia suo bene, il male e la diversità.

IL disco, i cui testi sono davvero profondi e da leggere come una lunga raccolta di poesie, si compone di 13 brani tutti scritti da “Rouge”. Da sottolineare le collaborazioni artistiche con la moglie Andrea Mirò (violino in “Ucciderò” e voce ne “Il Capitano”), Davide Brambilla (tromba in “Il tuo destino è il mio”) e Luigi Schiavone, che ha composto parti de “Il tuo destino è il mio” e ha co-prodotto il disco.

L’album era stato preceduto dall’uscita del singolo “Diverso dagli altri” di cui trovate video e testo a fondo articolo. Un brano che è ben rappresentativo di un’opera che trova però il suo apice nel pezzo che le dà titolo, Frankenstein e nella succitata Il Capitano. Da ascoltare con attenzione anche “La Nave”, “Aspettando i Superuomini” e la conclusiva “L’infinito avrà i tuoi occhi”.

In qualche intervista Ruggeri ha adombrato il rischio che questo possa essere il suo ultimo disco. No, Rouge, non farci questo!

TRACKLIST:

“La nave”
“Il capitano”
“Le affinità elettive”

“La folle ambizione”
“Per costruire un uomo”
“Frankenstein”
“Aspettando i superuomini”
“Diverso dagli altri”
“Il cuore del mostro”
“Ucciderò (se non avrò il tuo amore)”
“L’odio porta odio”
“Il tuo destino è il mio”
“L’infinito avrà i tuoi occhi”

| Enrico Ruggeri

| Enrico Ruggeri

Io non sono come voi
nè nell’aspetto nè nel cuore
io non vivo come voi
e non voglio alcuna pietà
io non penso come voi
e non vi devo ascoltare
non mi muovo come voi
niente mi cambierà
io vivo la mia vita di confine
sono l’anello mancante
sono fuori dalle vostre consuetudini
e non mi cambierete mai
io porto la corona con le spine
ma sono un verme strisciante
voi non vedete più similitudini
e non mi guarderete mai.
io sono normale
ma diverso dagli altri
ho un’anima speciale
che nessuno vedrà
non so cos’è la tenerezza
una carezza non l’ho avuta mai
ed ogni sentimento muore dentro
nel profondo di me
non conosco amore
io non sono come voi
perché non vi somiglio
io sono solo dentro una prigione
e tu ne tieni le chiavi
tu sei ciò da cui scappavi
sono la tua verità
io sono normale
ma diverso dagli altri
ho un’anima speciale
che nessuno vedrà
non so cos’è la tenerezza
una carezza non l’ho avuta mai
dietro al mio segreto tengo il fiato
e così come vuoi nel profondo di me
non conosco amore
quando sogno non ho più corpo
volto nè pensiero
quando sogno volo via leggero
sopra tutti voi
e torno uomo.
io sono normale
ma diverso dagli altri
ho un’anima speciale
che nessuno vedrà
non so cos’è la tenerezza
una carezza non l’ho avuta mai
ogni sentimento muore dentro
e così voi nel profondo di me
non conosco amore
nel profondo di me
non conosco amore.

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it