Advertisements

Tuttorial di Luca Bottura VS La Zanzara di Cruciani: un confronto che dura (purtroppo) 30 minuti scarsi

A giudicare dai messaggi che sono arrivati stasera durante la prima puntata di Tuttorial – con Luca Bottura – su Radio Deejay, non sono mancati dei riferimenti a Giuseppe Cruciani de La Zanzara. Noi stessi avevamo ipotizzato che ci potesse essere una sorta di concorrenza fra i due format.

E sotto sotto abbiamo pensato ad una sorta di “piano B” da parte del direttore artistico Linus che, non essendo riuscito a prendere il giornalista di Radio 24, avrebbe virato su un suo pupillo ex Capital.  Il nuovo acquisto ha detto a Deejay Chiama Italia che adora Cruciani, e che anzi, si farà “passare le parolacce”.

In realtà il confronto tra le due trasmissioni è – da appassionati della radio diciamo purtroppo – molto parziale. Tuttorial parte mezz’ora dopo, termina alle 20:00, ed alle 19:00 Radio 24 spara GR24 e traffico, per cui lo scontro diretto dura 30 minuti scarsi.

Bottura ha portato da Capital un innalzamento del livello della programmazione musicale vera e propria, mentre durante La Zanzara vi sono semplici stacchi – comunque apprezzabili rispetto alla musica da pubblico generalista – di stampo rock.  Bottura è veloce, e radiofonicamente questo è apprezzabile. Lo sarebbe anche Cruciani se non fosse accompagnato da David Parenzo, che fra linee telefoniche discutibili, continue malattie stagionali “mostrate” in onda, e prolissità nell’esposizione dei concetti, rallenta decisamente il ritmo.

Mentre Cruciani basa le proprie dirette sulla “pancia” degli ascoltatori, Bottura risponde con la satira a messaggi che gli giungono in studio, e nel suo programma abbiamo riscontrato alcune idee geniali come le interviste e i discorsi costruiti con voci campionate dei politici.

Questione politica: molti accusano Bottura di essere schierato politicamente ed asservito ad un certo schieramento. Ora, l’appartenenza politica c’è e si sente, anche se il conduttore cerca di colpire, con frecciate mirate, tutte le parti. Cruciani ha il merito di pungere – magari facendola fuori dal vaso ogni tanto ma in totale libertà – senza il fine di orientare l’ascoltatore verso questo o quel modo di pensare. Bottura, infine, è capace di essere schierato  con ironia, senza la pretesa di spiegare  la politica, come invece farebbe Parenzo.

Se i  due programmi avessero avuto la stessa durata, almeno quella effettiva di circa 90 minuti, sarebbe potuta essere una bella sfida.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".