Decibel al Teatro della Luna di Assago-Milano: recensione e scaletta

I , la storica formazione che comprende Silvio Capeccia alle tastiere, Fulvio Muzio alle chitarre e tastiere ed Enrico Ruggeri come cantante, hanno fatto tappa in provincia di Milano, esattamente ad Assago, per un concerto andato in scena ieri, lunedì 10 aprile 2017, al Teatro della Luna. Proprio a due passi dal Forum dove in contemporanea si stavano esibendo J-Ax e Fedez: “Devo ricominciare a cantare perché qualcuno magari deve andare a prendere i bambini di là” dice Ruggeri quando si accorge che si è fatta una certa ora, ironizzando che questo non è uno spettacolo per tutti.

Uno show storico poiché ha segnato il ritorno della formazione su un palco della loro Milano, riportandoli indietro nel tempo, esattamente al 1977 quando il tutto nasceva tra i banchi di scuola del Liceo Berchet. Di anni ne sono passati 40 ma il trio sembra non essersi mai allontanato e lo ha dimostrato il disco pubblicato ad inizio marzo dal titolo Noblesse Oblige, una raccolta di tredici inediti.

E tutti e tredici i brani li abbiamo ascoltati durante questo concerto del loro tour, iniziato proprio a marzo, a partire da Walk on the wild side che non solo apre il disco ma anche la scaletta dello show. Non mancano poi storici pezzi o qualche cover come Sweet Jane. La chiusura è invece affidata a Vivo da reContessaMy my generation.

Scaletta concerto Decibel Assago 10-4-2017

Al link sopra l’archivio storico delle scalette dei concerti dei Decibel

Walk on the wild side
Gli anni del silenzio
Superstar
Triste storia di un cantante
Il jackpot
Il primo livello
Il lavaggio del cervello
La bella e la bestia
Fashion
Indigestione disko
A disagio
Tanti auguri
Crudele poesia
The man who sold the world
Noblesse oblige
Teenager
L’ultima donna
Sweet Jane
Decibel
Universi paralleli
Pernod
Vivo da re
Contessa
My my generation

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.
Facebook