Advertisements

Il Concerto del Primo Maggio di Taranto non si farà: ecco i motivi

È notizia di questi giorni che l’edizione 2017 del concerto del Primo Maggio di Taranto non sarà organizzata. Da anni, precisamente dal 2013, era considerata l’unica vera alternativa al concertone capitolino ma almeno per quest’anno non avremo la possibilità di godere di questa giornata di musica che, nel corso di questi primi anni di vita, aveva attirato centinaia di migliaia di persone, riunite al Parco Archeologico delle Mura Greche di Taranto.

La decisione è stata presa direttamente dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti che annualmente metteva in piedi il carrozzone, sotto la guida di Antonio Diodato e Roy Paci. Sono stati anche loro, con un video messaggio, a spiegare le motivazioni: la non organizzazione di un evento così importante per la città tarantina, vuole essere un forte “segnale al Comune e alle forze oscure della città”.

È il silenzio la migliore risposta da dare a quanto accaduto: il silenzio che ci sarà nel non organizzare un evento così importante, è il segnale più rumoroso da dare alla politica perché non faccia di questa manifestazione uno strumento per l’imminente campagna elettorale pro o contro qualcuno. Ed è questo quanto si legge nel comunicato diffuso: “Un segnale forte alle forze oscure di questa città pronte a utilizzare per scopi elettorali e politici tutto ciò che ruota intorno a #unomaggiotaranto. Un segnale forte alla città perché quando si spengono le luci, finito lo show e pulito il parco (poi nuovamente abbandonato dall’amministrazione comunale) il Comitato non resti da solo a combattere per i restanti 364 giorni contro le ingiustizie di questo territorio“.

Una decisione frutto anche di alcuni episodi accaduti nella passata edizione, quando “è stato permesso coscientemente l’abusivismo con una mancanza di controllo da parte delle autorità“. In conclusione un arrivederci al 2018 per quello che fa pensare ad un arrivederci al prossimo anno e non ad un definitivo addio.

 

loading...

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.
Facebook