Advertisements
Advertisements

David Parenzo si candida a sindaco di Padova: una sparata, o no?

C’è chi gli augura la morte e chi invece lo vorrebbe come sindaco della propria città. David Parenzo ha per lungo tempo ingaggiato un duello personale con l’ormai ex sindaco leghista di Padova Massimo Boitonci e ieri sera ha moderatamente espresso la propria soddisfazione dalle frequenze di Radio 24: “Hai mandato via me e la Kyenge dalla mia città, ed ora hanno cacciato te”.

Ma non è tutto: durante l’ennesima sobria puntata de La Zanzara nella quale ascoltatori hanno augurato la morte a Renzi ed auspicato la presa a calci  nel sedere nei confronti del Papa mentre un paio di politici hanno ipotizzato un processo nei confronti di Monti e Napolitano e Cruciani ha regalato agli ascoltatori una simpatica moviola radiofonica di quanto  accaduto alle proprie profondità rettali,  Parenzo ha iniziato più o meno seriamente a snocciolare un possibile programma elettorale: “Se Bitonci corre da solo, sono pronto a sfidarlo e a batterlo“.

“Metteremo insieme le forze buone in una grande coalizione. Nella città di Galileo Galilei rimetteremo al centro al centro la cultura. Siamo già in campagna elettorale, racconteremo casa per casa il grande piano di sviluppo della città. Padova rinasce. La città è da ricostruire”.

Naturalmente la notizia è stata data anche al segretario della Lega  Matteo Salvini, che ha commentato: “Era contrario alla Brexit e ha vinto la Brexit, era contro Trump e ha vinto Trump”.

Stefano Beccacece (O Twitter @Cecegol)

 

 

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".