Advertisements
Advertisements

Radiomusik intervista DJ Codazzo: ” Mi piacerebbe far coppia con Baldini. Con Galli belle soddisfazioni, ma se avessi lavorato con Mazzoli…”

Radiomusik.it ha intervistato lo speaker, attore ed animatore , voce con un passato a Radio 105 e volto televisivo.

Codazzo, quando è nata la tua passione per la radio?

“La passione per la radio c’è sin dalla nascita, poi la passione è divenuta un lavoro“.

Come sei approdato a Radio 105?

Sono arrivato a Radio 105 grazie al mitico Gianni Riso, attualmente a Radio Zeta l’Italiana“.

Al fianco di Marco Galli ti sei tolto tante soddisfazioni tra cui – con “Happy Days” –  quella di vincere per ben 3 volte il Telegatto: qual’era il segreto che rendeva vincente il programma?

Soddisfazioni ne ho avute, in parte. Credo che se avessi lavorato con Marco Mazzoli ne avrei ricavato maggiori risultati artisticamente ed a livello di popolarità. Il segreto di 105 Happy Days era un gruppo unito”.

Cosa ci dici dell’Ambarathona?

L’Ambarathona è una promessa fatta nel caso in cui avessimo vinto il terzo Telegatto e l’abbiamo fatto. Siamo andati a piedi da Milano a Piacenza. Ricordo la pioggia ed il freddo…”.

Come mai si è interrotto il tuo rapporto lavorativo con 105?

Ho deciso di intraprendere altre strade“.

Hai avuto esperienze anche nel cinema ed in televisione…

Si, ad esempio ho avuto una parte nel film Piedipiatti con Renato Pozzetto ed Enrico Montesano, ma ho anche lavorato su Canale 5, a “Cultura Modena” con Teo Mammuccari“.

Nel tuo passato radiofonico ci sono anche incursioni in trasmissioni condotte da Marco Baldini. Se un network nazionale te lo proponesse, ti piacerebbe far coppia con lui?

Col grande e carissimo Marco Baldini ho avuto esperienze a Radio Kiss Kiss, ma anche a Radio Radio e Radio Rock, due emittenti romane. Mi piacerebbe far coppia con lui in un network nazionale, o magari in Rai”.

Se oggi potessi condurre un programma tutto tuo in una radio nazionale, che tipo di programma sarebbe?

E’ una cosa che mi piacerebbe tantissimo. Ho in mente due programmi, uno di dediche e richieste live ed uno che si potrebbe chiamare “Edicola Codazzo“. Si svolgerebbe in un bar ma sarebbe molto diverso da “Edicola Fiore”.

Cosa pensi dei personaggi televisivi che s’improvvisano speaker radiofonici?

La radio ha dato fama a grandi personaggi televisivi come Gerry Scotti e Carlo Conti, ma non trovo giusto che gente che arriva dalla televisione faccia la radio. Provano ad alzare l’audience ma non hanno le capacità per fare gli speaker”. 

Cosa differenzia – secondo te  – un tuo spettacolo in un locale rispetto a quelli dei tuoi colleghi? 

Ognuno ha il suo modo di fare spettacolo ed animazione, l’importante e far divertire la gente.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

 

 

 

 

 

 

 

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".