Advertisements
Advertisements

Subsonica live a Milano: scaletta e recensione

Dopo la doppia data fiorentina e la tappa a Marghera, il Una foresta nei club Tour dei è approdato a Milano per la prima delle tre date previste al Fabrique. E se, come si dice, il buongiorno si vede dal mattino ci sarà ancora da divertirsi nelle prossime due date considerato che la prima ha fatto subito registrare il sold out.

Uno show identico ai precedenti ma con una piccola differenza: un Max Casacci sul palco con le stampelle dopo la brutta caduta durante lo show al Rivolta di Marghera. Ma come annunciato, non si molla niente e a denti stretti è salito ugualmente sul palco e da seduto, ha dato comunque il meglio di se. Per quanto riguarda il concerto, è stata una sorta di viaggio musicale nella carriera della band che ha proposta tre brani per ciascun disco pubblicato.

I primi tre brani suonati sono stati, in rigoroso ordine, Come se, Istantanee e Cose che non ho, tutti dell’album SubsOnicA del 1997, il disco di debutto della band piemontese. Un salto di due anni ed eccoci al 1999 e all’album Microchip emozionale di cui vengono proposte Sonde, Aurora sogna e Colpo di pistola. Il viaggio musicale prosegue passando per dischi come Amorematico e Terrestre, non dimenticando poi  L’eclissi, Eden fino ad arrivare agli ultimi tre brani SpecchioLazzaro e Tutti i miei sbagli inseriti nel disco del 2014, l’ultimo, Una nave in una foresta.

Scaletta Subsonica live Milano 24 febbraio 2016

Come se
Istantanee
Cose che non ho
Sonde
Aurora sogna
Colpo di pistola
Albascura
Dentro i miei vuoti
Gente tranquilla
Corpo a corpo
Abitudine
Incantevole
Ali scure
Il centro della fiamma
Veleno
Il diluvio
Benzina Ogoshi
Istrice
I cerchi degli alberi
Specchio
Lazzaro
Tutti i miei sbagli

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.