Advertisements
Advertisements

Indecente battuta sulle Foibe: da 2 giorni il web non perdona RTL 102.5

Due giorni fa è stato celebrato il Giorno del ricordo, per commemorare le vittime delle Foibe.

Proprio due giorni fa la speaker di RTL 102.5 Jennifer Pressman ha avuto la pessima idea di chiedere se le Foibe fossero “una marca di pentole“.

Non solo: il gelo piombato in diretta è stato squarciato da una se possibile ancor peggiore precisazione: “Dai, era carina come battuta“.

L’imbarazzo dell’emittente ha prodotto questo comunicato: “Rtl 102.5, in riferimento alla infelice battuta di una propria speaker – subito rettificata dal conduttore del programma -andata in onda nel giorno in cui è stata ricordata la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe, si scusa verso tutti coloro che si sono sentiti offesi dalla leggerezza con cui è stato affrontato l’argomento. RTL 102.5 sottolinea comunque che, come gli ascoltatori hanno avuto modo di verificare, nelle varie edizioni del Giornale Orario, durante il corso di tutta la giornata, e nel corso del programma Onorevole Dj sono stati dedicati ampi e sentiti spazi al Giorno del ricordo.

Il Web non ha però accettato le scuse.  E’ nato un evento su Facebook: La Satira sulle Foibe non fa ridere #BoicottaRTL.

Basta inoltre visitare i canali social di RTL per leggere commenti indignati sotto ogni post delle ultime ore.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece

Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta – ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 – ora fa prevalentemente il blogger con l’aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione “Radio News”.