Advertisements
Advertisements

Jovanotti live a Milano: scaletta concerto e recensione

Dopo la data zero ad Ancora, è iniziato il nuovo tour di Jovanotti, che ieri sera, giovedì 25 giugno, si è esibito allo Stadio San Siro di Milano. Uno show davvero esplosivo della durata di oltre due ore che ha visto in scaletta brani recenti e hit del passato.

Il pubblico ha vissuto un mix di emozioni: dalla carica energica di brani come L’ombelico del mondo a momenti da lacrimoni come con Le tasche piene di sassi. Lo show, come annunciato, inizia con Penso Positivo: un brano che nonostante il passare degli anni sa sempre come coinvolgere il pubblico. Sugli imponenti maxi-schermi del palco, vengono proiettati video che propongono personaggi famosi dello spettacolo e della tv come Fiorello o Carlo Conti che si sono prestati a gag divertenti.

Sono una trentina i brani proposti e non mancano i più recenti singoli come Sabato o L’estate addosso ma le più cantate da un San Siro stracolmo sono i brani che hanno reso famoso Jovanotti: Bella, Serenata Rap ma anche Il più grande spettacolo dopo il Big Bang. Lo show pare terminarsi con Ragazzo Fortunato ma c’è tempo per il bis che include la dolce A Te, Gli Immortali e Ti porto via con me.

Scaletta concerto Jovanotti Milano 25-6-2015

Penso positivo
Tutto acceso
Attaccami la spina
L’Alba
Una scintilla
Sabato
Il più grande spettacolo dopo il Big Bang
Bella
Stella cometa
Ora
Fango
Il mondo è tuo
Non mi annoio / Falla girare / La scienza, bellezza / Tanto tanto tanto
L’ombelico del mondo
Musica
L’estate addosso
Estate
Le tasche piene di sassi
L’astronauta
Serenata rap
Come musica
Tutto l’amore che ho
La notte dei desideri
Tensione evolutiva
Mezzogiorno
Ragazzo fortunato

A te
Gli immortali
Ti porto via con me

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo

La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l’Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.