Justin Bieber in concerto a Casalecchio di Reno: la nostra recensione (gallery)

Trionfo doveva essere e trionfo è stato: Justin Bieber si è esibito ieri sera all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, facendo andare in visibilio i 15.000 fan presenti con le note dei suoi più grandi successi. Neanche a dirlo, la tappa italiana del Believe Tour (sold-out ormai da mesi) ha stupito tutti (ma soprattutto tutte) per energia e forza comunicativa. Ecco come è andata.

Apre la serata Carly Rae Jepsen, ma è ovvio fin da subito che tutto l’interesse è per il giovanissimo cantante canadese: Bieber spunta fuori da dietro le quinte in modo assolutamente maestoso, planando con due enormi ali sulle fan in delirio in mezzo a un tripudio di fuochi artificiali. La canzone che dà inizio alle danze è “All around the world“, che Justin canta scatenato accompagnato da un gruppo di ballerini e da una scenografia imponente, che sfrutta alla perfezione un maxi schermo nel quale vengono trasmesse le immagini più significative della vita del cantante, da quand’era in fasce fino ai primi video su Youtube e al successo internazionale.

Ma la serata è appena iniziata e le sorprese sono ancora tante: ecco arrivare per esempio “One Time“, il primo singolo di Bieber, canzone per la quale le fan organizzano un flash mob con dei cartelloni che recitano “Still Kindrahul”, il nome che l’artista utilizzava agli esordi. Seguono poi “Beautiful” (in duetto con Carly Rae Jepsen) e “One Less Lonely Girl“, dedicata ad una fortunatissima fan che è riuscita a salire sul palco vicino al suo idolo.

I momenti più interessanti della serata sono stati indubbiamente quelli in cui Justin ha dato prova delle sue doti da ballerino, oltre che da cantante: ecco dunque arrivare le performance di “Somebody To Love“, “Never Say Never” e ovviamente anche il primo singolo tratto dall’ultimo disco “Boyfriend“, che ha rappresentato la svolta musicale di questo cantante, passato da un pop più adolescenziale a un genere maggiormente influenzato da r&b ed elettronica.

Molto apprezzate anche le versioni acustiche di alcuni brani, come “Fall” (cantata dall’alto di una gru che è stata parte integrante della scenografia del concerto), “As Long As You Love Me” e “Beauty and the Beat“. Justin Bieber chiude trionfalmente la serata cantando “Baby“, conclusione perfetta di un concerto perfetto: per salutare il loro idolo, le beliebers hanno organizzato un altro flash mob, alzando al cielo i loro cuori, in senso metaforico e non.

Ecco a voi la scaletta completa del concerto e qualche foto della serata:

01. All Around the World

02. Take You-Versione acustica

03. One Time

04. Eenie Meenie

05. Somebody to love

05. Die in Your Arms

06. Be Alright- Versione acustica

07. Fall

08. Never Say Never

09 Beauty and the Beat- Versione acustica

10. One Less Lonely Girl

11. As Long as You Love me- Versione acustica

12. Boyfriend- Versione acustica

13. Baby

 

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Alberto_Muraro 874 Articles
Seguitemi su Twitter: @alb_simultaneo