Puntata dell’1/10/2014: Mara Maionchi ospite dello Zoo di 105

Puntata del 2 ottobre

 

Puntata anche oggi ricca di contenuti quella dello Zoo di 105. In assenza di Ivo ed Herbert sono andati in onda Il Dona  – e la sua poesia sull’ansia –  oltre al “Cazzaro” Luca Alba.

Genialata odierna è stato il blocco “E infatti…” basato  sulla Lege di Murphy, blocco meglio definibile come: “Le ultime parole famose”.

Il principe di Bologna, che prende spunto dal Principe di Bel Air, è una di quelle idee del Dona che hanno quegli spunti che si ritrovano in Peppo Pig allimite – sempre da prendere per gioco ovviamente – dello  sfruttamento razziale.

Ulteriori novità sono La Bestia, basata sul mostro uscito dal posteriore della moglie di Mazzoli, un blocco che ricordava il vecchio E.T. ,  e due grandi ritorni: le Barbie, e la Hobby & Bobby con le sue grandi raccolte.

Prima della scenetta finale, il collaudato Massimino da Quarto , c’è stato l’interveto di Mara Maionchi, una così senza peli sulla lingua da essere in grado – se si mette d’impegno – di far arrossire anche i componenti dello Zoo. La co-conduttrice di Benenuti nella giungla , e prossima a passare all’Extra Factor, ha però fatto un discorso di carattere politico che certi parlamentari, anzi molti, non saprebbero fare. Come diceva Woody Allen: “Se sei intelligente puoi fare il cretino,ma se sei cretino non puoi fare l’intelligente”.

 

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1184 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".