Advertisements

Billy Idol live a Roma: recensione e scaletta del concerto

C’era il pubblico delle grandi occasioni ieri all’Ippodromo delle Capannelle di Roma per festeggiare il ritorno del figliol prodigo degli anni 80 al festival Rock in Roma. Non solo nostalgici di un’epoca che fu, ma tanti che apprezzarono la verve iconoclasta di colui che osò rifare My Generation degli Who in chiave punk con i suoi Generation X (pezzo purtroppo assente dalla scaletta “Your Generation”).

In compenso i vecchi Generation X con cui Idol iniziò vengono omaggiati con Ready Steady Go, King Rocker e Love Like Fire, più naturalmente quella Dancing with Myself che non può mai mancare in scaletta, così come Cradle of Love (suonata all’inizio), Flesh for Fantasy subito dopo, e Rebel Yell in chiusura di prima parte, accolta da un’ovazione.

Due i momenti topici della serata. La doppietta Eyes without a face-La Woman – cover eseguita come sempre magistralmente, cui fa seguito un notevole assolo di chitarra – e White Wedding suonata in apertura di bis in versione acustica, almeno nella prima parte. E poi chiusura con Mony Mony, cover di Tommy James & the Shondells. Grande!

Ecco la setlist completa.

Scaletta Billy Idol live Roma 09-06-2014

Postcards from the Past
Cradle of Love
Dancing with Myself
Flesh for Fantasy
Love and Glory
One Breath Away
Ready Steady Go
Sweet Sixteen
Whiskey And Pills
Eyes Without a Face
L.A. Woman
Guitar Solo
King Rocker
Love Like Fire
Blue Highway
Rebel Yell

BIS

White Wedding
Mony Mony

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it
Facebook