Advertisements

Iron Maiden Rock in Idro live a Bologna: recensione e scaletta del concerto

Se c’è un evento che i fan italiani, e non parliamo solo di metallari, attendevano con ansia era la terza giornata del , perché a Bologna prevedeva un cartellone quasi mitologico, con headliner di stralusso come Alter Bridge (clicca qui per la scaletta) e .

E gli Iron non hanno deluso. Introdotti da una hit storica degli UFO, Doctor Doctor, sono partiti con Rising Mercury, seguita da una sequenza da infarto: Moonchild-Can I Play with Madness-The Prisoner-2 Minutes to Midnight. Ma d’altronde quale pezzo non è storico e da brividi in una scaletta congegnata per mettere le ali ai fan?

A metà set c’è la classica hit da stadi per esaltare il pubblico: Run to the Hills, con coro generale, e a chiudere la prima parte Iron Maiden, come sempre accolta da un’ovazione. Poi i bis. Il celebre discorso di Churchill che apriva lo storico Live After Death li apre con indiscutibile effetto scenico, a introdurre ovviamente Aces High, dedicata ai piloti britannici della Seconda Guerra Mondiale.

L’ultimo pezzo è Sanctuary, altra chicca di un meraviglioso passato, e poi divertente finale sulle note di un pezzo dei Monthy Python. Avanti così, vecchi ragazzacci del rock!

Ecco la setlist completa.

live Bologna 01-06-2014

Doctor Doctor (UFO)
Rising Mercury
Moonchild
Can I Play with Madness
The Prisoner
2 Minutes to Midnight
Revelations
The Trooper
The Number of the Beast
Phantom of the Opera
Run to the Hills
Wasted Years
Seventh Son of a Seventh Son
Wrathchild
Fear of the Dark
Iron Maiden

Bis

Churchill’s Speech
Aces High
The Evil That Men Do
Sanctuary
Always Look on the Bright Side of Life

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it