Advertisements
Advertisements

Beyoncé – BEYONCÉ: la recensione

A Capodanno Beyoncé Knowles stapperà alla grande: il suo ultimo album, intitolato semplicemente BEYONCÉ, ha macinato in pochissime ore qualunque presunto record mai affibbiato ad altre sue colleghe in precedenza, raggiungendo la stratosferica cifra di 800.000 copie nella prima settimana di vendite a livello mondiale, il tutto senza alcun strombazzamento mediatico e grazie al solo aiuto di iTunes. Pochi giorni dopo l’uscita del disco, abbiamo avuto il piacere di ascoltare questo incredibile progetto, rimanendone davvero molto affascinati.

BEYONCÉ è idealmente il concept album di una donna e madre ormai matura, che si è lasciata alle spalle le canzoni terribilmente riempitive dei dischi precedenti ed ha tirato fuori un discone lungo, musicalmente complesso ma estremamente intenso e profondo: Beyoncé quasi dimentica gli sculettamenti da club e inizia finalmente a sperimentare, dal punto di vista stilistico (eccezionali Haunted e Jealous) e testuale (vedi la bellissima traccia introduttiva, Pretty Hurts, dedicata al difficile rapporto che molte persone hanno con il proprio corpo). Il disco rappresenta inoltre un deciso ritorno alle radici urban dell’artista (che forse si erano un po’ perse per strada più di recente), fermo restando ovviamente che il pop di “XO” è una delle cose più fresche che si siano sentite in questo 2013: ecco dunque arrivare pezzi come Drunk on love con il marito Jay-Z, oppure i ritmi timbalandiani (ma con un tocco alla Pharrel Willams) di Blow e Flawless.

A rendere ancora più convincente il progetto sono inoltre delle produzioni sopraffine (con dei bassi che vi potrebbero tranquillamente tirare giù i muri di casa, come inJealous e nella canzone d’amore per la figlia, Blue Ivy) ma anche alcune azzeccate collaborazioni: parliamo in questo caso del rapper “galantuomo” Drake presente nella dolce Mine, e infine Frank Ocean, che impreziosisce Superpower.

BEYONCÉ rappresenta in breve un punto di riferimento per tutti i prossimi dischi R&B (ma non solo) femminili in uscita, essendo un connubio impeccabile di musica, voce, parole ed emozione. L’album più bello di Beyoncé Knowles, senza dubbio alcuno.

Ps: non perdetevi i video legati ad ogni singolo pezzo, sono uno meglio dell’altro!

image

Tracklist

01 Pretty Hurts
02 Haunted
03 Drunk In Love [ft. Jay Z]
04 Blow
05 No Angel
06 Partition
07 Jealous
08 Rocket
09 Mine [ft. Drake]
10 XO
11Flawless [ft. Chimamanda Ngozi Adiche]
12 Superpower [ft. Frank Ocean]
13 Heaven
14 Blue [ft. Blue Ivy]

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Alberto_Muraro

Seguitemi su Twitter: @alb_simultaneo