Advertisements

Dargen d’Amico e Andrea Nardinocchi in concerto a Milano: recensione, foto, scaletta e video

Poche ore fa si è tenuta a Milano, per la precisione all’Academy Music Cabaret, la doppia tappa del tour di Dargen d’Amico e , i due artisti fiori all’occhiello della label Giada Mesi che nelle ultime settimane hanno girato l’Italia per promuovere i rispettivi progetti solisti: come vi avevamo promesso, anche noi di Radio Musik abbiamo partecipato all’evento, ecco come è andata!

La prima parte del concerto è stata aperta da Andrea Nardinocchi, un artista di cui vi abbiamo ampiamente parlato e del quale abbiamo tessuto le lodi in diverse occasioni: Andrea è un musicista puro, un diamante grezzo nelle cui vene scorre un sangue spiccatamente elettronico; i suoi set sono sempre caratterizzati da una certa dose di sperimentazione e improvvisazione, elemento che fortunatamente non è mancato nemmeno ieri sera. Ad aprire il live è stato il pezzo Gita dei Moderat, seguito subito da gran parte dei brani de “” come Un posto per me, Le labbra screpolate, la nostalgica Le pareti, la sanremese Storia impossibile e Persi Insieme. Indubbiamente, il momento più bello (o, se vogliamo, il momento perfetto) è stato l’arrivo sul palco di Andrea Volonté, che si è esibito con Andrea sulle note della folle Non mi lascio stare e sul mash-up di Amare qualcuno/Il mio canto libero.

Il concerto di Andrea Nardinocchi è poi “sfumato” con l’arrivo della star della serata Dargen d’Amico, che ha salutato il pubblico con il pezzo Continua a correre; tutto il suo set è stato un ideale zigzag fra passato e presente, con una lunga scaletta che ha toccato i momenti migliori di Cd’, Di vizi di forma virtù, e D’ parte prima e seconda. La serata è stata inoltre un’occasione per presentare due nuovi artisti pupilli di Dargen, Edipo (che ha cantato il brano Adolescenza) e Mistico, che si è unito al suo mentore nella scatenata Bocciofili.

Chi vi scrive non era mai stato ad un suo concerto, per cui vedere un artista così tanto simpatico, coinvolgente e mattatore è stata una vera, piacevolissima sorpresa: il fattore determinante per la riuscita di questo concerto è stata proprio la continua interazione con il pubblico, chiamato spessissimo a prendere le redini della situazione e a modellare la setlist a proprio piacimento; tutto questo, alla modica cifra di 12 (!) euro, il che ha reso la serata ancor più straordinaria. Mi sa che ci si rivede presto, caro Dargen.

Ecco a voi una ricca gallery fotografica della serata, la scaletta del concerto e qualche video!

Scaletta Andrea Nardinocchi

Gita (dei Moderat)
Un posto per me
Le labbra screpolate
Le pareti
Storia impossibile
Persi insieme
Non mi lascio stare
Amare qualcuno/Il mio canto libero

Scaletta Dargen d’Amico

Continua a correre
Vv
Siamo tutti uguali
Due come noi
A meno di te
Lorenzo de Medici
L’amore a modo mio
Sms alla Madonna
Il corriere in controsenso
Fare casino (Fratelli Calafuria)
La cassa spinge come spinge tuo marito
Briciole colorate
Adolescenza (Edipo)
Ma dove vai (Veronica)
Low Cash
Ex contadino
Il presidente
Giorno’n’night
Nchlinez
Festa festa
Odio volare
Malpensandoti
Un posto per Dargen
Arrivi stai comodo e te ne vai
Lo amore per tutti

 

 

loading...

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Alberto_Muraro
Seguitemi su Twitter: @alb_simultaneo
Facebook