Advertisements
Advertisements

Rendiamo omaggio a Lou Reed con Some Kind of Nature, splendida collaborazione con i Gorillaz

Quando se ne va una colonna portante della musica rimaniamo sempre increduli e scioccati, come se non fosse successo davvero, come se si trattasse soltanto dell’ennesimo stupido scherzo della rete: è successo con Jannacci, con Amy Winehouse, con Whitney Houston. Oggi purtroppo è toccato a , un gigante vero, il poeta rock che ha incantato generazioni con la sua voce pacata, inespressiva e tormentata; con il suo gruppo, i Velvet Underground, ha spianato la strada per la new wave, il punk e il post rock e ha prodotto alcuni dei dischi più belli di sempre, uno su tutti & Nico, contenente, fra gli altri, brani del calibro di Heroin, I’ll be your mirror e la celeberrima Sunday Morning.

Radiomusik ha dunque deciso di rendere omaggio a questo indimenticabile artista con un brano molto particolare, una delle ultime collaborazioni che Reed ha avuto il piacere di portare a termine: vi stiamo parlando di Some Kind of Nature, canzone tratta dal terzo album dei , intitolato Plastic Beach.

Il motivo della nostra scelta? Oltre alla bellezza della melodia della canzone c’è quella del testo, le cui righe iniziali descrivono alla perfezione la pasta di cui Lou Reed era fatto: la sua era, indubbiamente, una natura speciale. Buon ascolto.

Testo

Some kind of nature
Some kind of soul
Some kind of mixture
Some kind of gold
Some kind of majesty
Some chemical load

Some kind of metal
Made up from glue
Some kind of plastic
I could wrap around you

The needy eat mayonnaise
They wear phony clothes
They sit with our picture
Up until they grow old

Some kind of nature
Some kind of soul
Some kind of mixture
Some kind of gold
Some kind of majesty
Some chemical load

Well, me, I like plastics
And digital foils
Could wrap up the sun
And protect the girls

From the spiritual poisons
You spill at night
Like phony clothes but
I really like my

Some kind of nature
Some kind of nature
Some kind of soul
Comes from within us
Oh Lord, forgive me

Some kind of mixture
Some kind of gold
It’s got to come and find us
All we are is dust

Some kind of metal
Made up from glue
Some kind of plastic
I could wrap around you

The needy eat mayonnaise
They wear phony clothes
They sit with our picture
Up until they grow old

Some kind of nature
Some kind of nature
Some kind of soul
Comes from one within us
Oh Lord, forgive me

Some kind of mixture
Some kind of gold
It’s got to come and find us
All we are is dust

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Alberto_Muraro
Seguitemi su Twitter: @alb_simultaneo