Preso nel Vortice: nuovo album per i Diaframma con un pezzo dedicato a Piero Pelù (recensione e streaming)

C’erano una volta i Diaframma di , parte dell’ondata postpunk italiana anni 80 che con gruppi come Moda e Litfiba trovarono una via italiana al rock come poche altre volte nella storia era accaduto. Erano i Diaframma di Amsterdam, Siberia e Delorenzo, che forse per non aver mai accettato compromessi non arrivarono mai al grande pubblico come capitato a Piero Pelù e compagni. Eppure ai Litfiba non avevano proprio niente da invidiare.

Dopo alterne vicende oggi quei Diaframma ritornano con un nuovo album, Preso nel Vortice, che vanta collaborazioni di spicco come Gianluca De Rubertis (Il Genio), Enrico Gabrielli (Calibro 35), Marcello Michelotti (Neon), Max Collini (Offlaga Disco Pax) e Alex Spalck (Pankow). Un disco che potete ascoltare in anteprima streaming integrale su Repubblica XL.

La peculiarità è che c’è una canzone dedicato all’antico compagno di viaggio Piero Pelù (ne trovate il testo sotto). In passato Fiumani, uomo di carattere non facile come testimoniato anche dalla recente querelle con l’ex-collega di band Miro Sassolini, non ha mancato di polemizzare riguardo alle rispettive scelte musicali (anche a ragione), ma in questo caso analizzando il testo pare prevalere la parte nostalgica di un tempo che fu e che non tornerà più.

Il disco nell’insieme lascia un po’ sconcertati. Ci sono canzoni che lasciano decisamente perplessi (Atm, Ho fondato un gruppo, Il suono che non c’è) alternate a episodi di caratura assoluta come Infelicità. Nel complesso il lavoro manca di creatività, e lo diciamo con la morte nel cuore avendo amato i Diaframma tanto, ma proprio tanto. ma forse anche per chi scrive quel tempo non tornerà più.

Termino la mia recensione riascoltando ancora una volta la bellissima Infelicità. A voi il giudizio finale.

(Una canzone per Piero Pelù) | Diaframma

Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante

Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante

Amico mio che bella la terra da quassù
Amico mio il mondo sorride insieme a te
Peccato che l’effetto svanisce se ne va
ma spero che… che presto anche lui ritornerà… da te
o da me… da me

Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante

Amico mio ricordo le corse insieme a te
L’intensità, il tempo che passa e se ne va
avresti mai pensato che quelli erano
i giorni che avrebbero segnato la nostra, la mia la tua… vita

Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante

Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante
Io e te sopra l’ottovolante

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it
Facebook