Advertisements
Advertisements

Nine Inch Nails live a Milano: recensione e scaletta concerto

Che doppietta per gli amanti del rock di Milano e zone limitrofe! In due soli giorni hanno potuto assistere dapprima al festival di Rho con S.O.A.D., Deftones e Lacuna Coil, poi ieri al Forum di Assago al concerto dei , nientemeno.

Cinque anni dopo eccoli di nuovo sul palco, a presentare l’ultimo lavoro “Hesitation marks”, ma anche a ridare ai fan l’euforia di pezzi storici come “Head like a hole”, soprattutto, ma anche “March of the pigs” e “Terrible lie”. Si parte da “Copy of A” per passare da due classici come “Piggy” e la cover di Bowie “I’m Afraid of Americans” e chiudere prima dei bis quasi senza una parola: tutta musica filata, senza sprecare un secondo.

E infine c’è “Hurt”, suonata come unico encore, a strappare il cuore anche al più duro degli appassionati storici che hanno gremito in ogni ordine di posti la venue milanese. Venticinque i brani complessivi per un live act bello corposo che chiede a gran voce di non farci attendere un altro quinquennio. I NIN sono tornati, e che ritorno!

28/8/2013

Copy of A
Sanctified
Came Back Haunted
1,000,000
March of the Pigs
Piggy
The Frail
The Wretched
Terrible Lie
I’m Afraid of Americans (David Bowie cover)
Closer
Gave Up
Help Me I Am in Hell
Me, I’m Not
Find My Way
The Warning
What If We Could?
The Way Out Is Through
Wish
Survivalism
The Good Soldier
Only
The Hand That Feeds
Head Like a Hole
Hurt

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all’ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish.

Contatto diretto: blog@gamefox.it