Advertisements
Advertisements

Claudio Baglioni presenta In un’Altra Vita al Tg1 (video e testo)

A sorpresa nell’edizione di prima serata del Tg1 ha presentato in anteprima il nuovo singolo In un’altra vita. Come spiegato nell’intervista con Vincenzo Mollica, il cantautore romano prosegue così nel suo progetto di uscire con un pezzo alla settimana, anche per andare incontro alle nuove leggi commerciali imposte da iTunes.

Baglioni parla di forte influenza anni sessanta, ma è un’influenza che noi francamente non sentiamo. Negli spezzoni mandati in onda sembra più di sentire la classica impronta di “Re Claudio”, che rende appetibile anche una canzone evidentemente minore, vista anche la data d’uscita ad agosto e in coda al progetto.

Ecco il video.

Video Tg1 | Claudio Baglioni | In un’Altra Vita

Testo | Claudio Baglioni | In un’Altra Vita

Io racconterò la storia di noi due come un vangelo,
io ti ruberò ogni giorno e ti porterò nel posto più vicino al cielo,
come sopra un avamposto, sull’eternità, sulla vita che sarà,
e sarà a qualunque costo la mia sola volontà

io ti costruirò una casa e poi ti servirò come un altare,
io t’insegnerò ad andare come vanno via gli uccelli, più ridosso al mare,
a un incendio di capelli, nell’immensità di quel tempo che sarà
e saremo ancora quelli di un’età che non ha età…

io, te e quel nostro bene, tutti e tre ci teniamo insieme,
ora e qui e non basterà così neanche un’altra vita
io, te e quel nostro bene, tutti e tre che ridiamo insieme,
ora e qui e da sempre siamo stati chissà chi in un’altra vita…

io farò della mia anima lo scrigno per la tua bellezza,
io mi prenderò da te l’immenso volto nel mio petto,
dentro una carezza, nel miracolo di un tetto,
nella luminosità di un domani che sarà e sarai passione, affetto e strada che non finirà…

io, te e quel nostro bene, tutti e tre che corriamo insieme,
ora e qui, come in volo, fino lì sopra un’altra vita
io, te e quel nostro bene, tutti e tre che giuriamo insieme ora e qui,
e poi sempre l’unica promessa di e per un’altra vita

mai per quella fretta scappo via, la gioia che nessun dolore suona in colpo un’allegria
che ti scalda le ossa del cuore, mai, che cosa è mai successo a noi,
tu mi guardavi e non capivi, e che puoi farci se gli dei dell’amore son stati cattivi

come te e quel nostro bene, tutti e tre ci lasciamo insieme,
ora e qui se andrà forse meglio, sì, in un’altra vita,
ora, un dì e per sempre ci ritroveremo lì
in un’altra vita

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all’ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish.

Contatto diretto: blog@gamefox.it