Advertisements
Advertisements

The Killers live a Roma: recensione e scaletta concerto

Il concerto di ieri sera a Roma, Ippodromo delle Capannelle, dei The Killers ha visto qualche variazione rispetto alle previsioni. Se infatti i brani per buona parte sono stati quelli suonati nelle altre date del 2013, l’ordine è completamente cambiato e non sono mancate le sorprese.

Innanzitutto l’apertura. Brandon Flowers e soci hanno infatti scelto di alzare subito al massimo la temperatura del paratone esordendo con Somebody told me, solitamente messa in coda a Runaways (spostata verso la fine). Prima sorpresa con la non prevista The way it was e poco più tardi con una cover degli amati Joy Division (Shadowplay).

Miss Atomic Bomb e Human caratterizzano la parte centrale dello show mentre è grande lo stupore (e in qualche caso come quello di chi scrive, lo sconcerto) quando la band attacca Volare. Sarà stato anche un omaggio al nostro paese, ma essere ricordati all’estero sempre per quella canzone, fa un po’ tristezza.

Fortunatamente non dura tanto e c’è da segnalare un altro simpatico siparietto, quando qualcuno del pubblico chiede a gran voce (e con tanto di cartelli) Under the gun, i Killers decidono di eseguirla anche se non era in programma. Sono queste le piccole cose che fanno grande un artista!

Nessuna sorpresa invece per il bis conclusivo, affidato a When you were young, per la soddisfazione generale, acuita dal piacere di aver ascoltato anche un supporter lussuoso come gli Stereophonics in apertura.

Ippodromo delle Capannelle 2013

Somebody Told Me
Spaceman
The Way It Was
Smile Like You Mean It
Heart of a Girl/Bling (Confession of a King)
Shadowplay (Joy Division cover)
Miss Atomic Bomb
Human
Flesh and Bone
For Reasons Unknown
From Here On Out
A Dustland Fairytale
Nel blu dipinto di blu (Domenico Modugno cover)
Read My Mind
Runaways
Mr. Brightside
All These Things That I’ve Done
Bones
Under the Gun
When You Were Young

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all’ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish.

Contatto diretto: blog@gamefox.it