Advertisements
Advertisements

Anna Pettinelli e Giuseppe Cruciani: “Non puoi guardare il mondo solo coi tuoi occhi deformati”. “Il mondo è sangue è m…”

Come sappiamo, il conduttore de La Zanzara è giudice ella “RDS Academy” , il talent dedicato al mondo della radio in onda su Real Time e del quale mercoledì sera sarà trasmessa la finale. Sabato scorso sono andate in onda la settima e l’ottava puntata, registrate  quest’estate.

Durante il primo episodio  settimanale, è arrivato un bel siparietto tra Cruciani ed . Il siparietto è giunto durante il giudizio alla prova di Vittoria, che durante il finto  collegamento in esterna, ha arricchito l'”Oscar a Checco Zalone” immaginandolo in bagno.

Mentre la Pettinelli e Maffucci hanno apprezzato l’esibizione, Cruciani si è così espresso: “A me ha fatto orrore, troppo  costruito. Se avessi inventato un problema di pancia avresti potuto descrivere il cesso tutto sporco“.

A questo punto è intervenuta la Pettinell: “Per te vanno bene solo il sesso e cose che fanno schifo, ma non puoi vedere il mondo solo coi tuoi occhi deformati. La risposta finale è stata: “Il mondo è questo, sangue e m...”.

Nella puntata successiva, quella dedicata alla conduzione a due, Cruciani ha fatto il “professore” tenendo una lezione in una veste quasi formale: “Cercate un po’ di contrasto senza forzarlo. Nella coppia uno deve reggere la baracca e l’altro fare la sponda“. Ecco perché Cruciani domina e David Parenzo – tra un colpo di tosse e l’altro – gli si contrappone.

Di certo è strano l’apporto dell’uomo che sceglie per i concorrenti un argomento come quello degli “unwashed“, prendere parte ad un progetto legato ad un tipo di radio assolutamente convenzionale, una radio che certamente strizzerebbe l’occhio alla “maggioranza silenziosa”.

Stefano Beccacece (On Twitter @Ceceol)

 

 

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece

Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta – ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 – ora fa prevalentemente il blogger con l’aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione “Radio News”.