Advertisements

Portami Via: testo e significato della canzone di Fabrizio Moro

Qual è il significato del testo di , canzone di  piazzatasi settima al Festival di Sanremo 2017? Si tratta infatti all’apparenza del solito testo d’amore, ma trattandosi del cantautore romano nulla è mai scontato.

Il tema è infatti il rapporto autobiografico tra lui stesso e la figlia Anita di tre anni. Ecco le sue parole rilasciate in un’intervista a Radio Italia:

“Sono versi scritti pensando a mia figlia che ora ha 3 anni. Lei è l’essere umano che più mi ha aiutato, ovviamente involontariamente, a uscire da momento un momento negativo della mia vita. È una canzone d’amore e l’amore ci salva ogni volta da ogni disagio. Anche se sembra una frase retorica è vera”

Si comincia infatti da una richiesta d’aiuto che riflette la paura di tornare nel gorgo dell’ansia e dell’ipocondria. Il mantra ripetuto “portami via” viene applicato a varie fasi dell’esistenza ed emblematici sono i versi sugli anni violenti e invadenti, come a voler descrivere un periodo in cui la luce per il cantante si è spenta; non è dato sapere se dal punto di vista professionale o strettamente personale.

Costante nel testo è il terroredella ricaduta nel baratro da cui il protagonista è faticosamente uscito: “Quando torna la paura e non so più reagire/Dai rimorsi degli errori che continuo a fare/Mentre lotto a denti stretti nascondendo l’amarezza dentro a una bugia/Tu portami via”.

Prendiamo infine un altro punto chiave del testo: “Portami via dai momenti/Da tutto il vuoto che senti” che sembra analizzare l’istante più buio che provoca un vuoto non solo nel protagonista ma anche nella figlia che lo deve salvare. “Da qui all’eternità tu non ti arrendere” è l’ultimo verso prima del ritornello ripetuto. Non un finale molto ottimista ma quantomeno un’esortazione a non mollare.

Ecco testo e video ufficiale di Portami Via.

PORTAMI VIA –  TESTO – FABRIZIO MORO

Tu portami via
Dalle ostilità dei giorni che verranno
Dai riflessi del passato perché torneranno
Dai sospiri lunghi per tradire il panico che provoca l’ipocondria
Tu portami via
Dalla convinzione di non essere abbastanza forte
Quando cado contro un mostro più grande di me
Consapevole che a volte basta prendere la vita cosi com’è
Cosi com’è
Imprevedibile
Portami via dai momenti
Da questi anni invadenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via
Tu portami via
Quando torna la paura e non so più reagire
Dai rimorsi degli errori che continuo a fare
Mentre lotto a denti stretti nascondendo l’amarezza dentro a una bugia
Tu portami via
Se c’è un muro troppo alto per vedere il mio domani
E mi trovi lì ai suoi piedi con la testa fra le mani
Se fra tante vie d’uscita mi domando quella giusta chissà dov’è
Chissà dov’è
È imprevedibile
Portami via dai momenti
Da tutto il vuoto che senti
Dove niente potrà farmi più del male ovunque sia
Amore mio portami via
Tu
Tu sai comprendere
Questo silenzio che determina il confine fra i miei dubbi e la realtà
Da qui all’eternità tu non ti arrendere
Portami via dai momenti
Da questi anni violenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via

loading...

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it
Facebook