The Who live a Bologna: recensione e scaletta del concerto

Dopo 44 anni i ? di Pete Townsend e Roger Daltrey sono tornati in Italia alla Unipol Arena di Bologna – Casalecchio di Reno, rimediando così anche al recente tour azzoppato dalla afonia di Daltrey (canto Townsend e basta quindi non si può considerare un vero ritorno della band).

E dopo essersi scaldato col rock sincero degli Slydigs, il pubblico accoglie con un’ovazione i sui due paladini, senza dimenticare chi non c’è più (Keith Moon, Entwistle) che vengono onorati sul megaschermo. Via con I can’t explain e poi è tutto un viaggio a ritroso nel tempo, che trova i suoi apici in My Generation, ovviamente, che ricorda Woodstock, e l’intensa Love, Reign O’er Me che chiudeva il concept di Quadrophenia col suicidio del protagonista.

Il finale è per chi ha il cuore forte: il poker Pinball Wizard-See Me, Feel Me-Baba O’Riley-Won’t Get Fooled Again è davvero da ko. E la voce di Roger Daltrey è passata attraverso gli anni senza perdersi come quella di tanti altri colleghi.

loading...

Ed ora si prosegue per Milano: un concerto assolutamente imperdibile!

Scaletta The Who Bologna 17-9-2016

Al link sopra l’archivio storico delle scalette dei concerti di The Who?

I Can’t Explain
The Seeker
Who Are You
The Kids Are Alright
I Can See for Miles
My Generation
Behind Blue Eyes
Bargain
Join Together
You Better You Bet
5:15
I’m One
The Rock
Love, Reign O’er Me
Eminence Front
Amazing Journey
Sparks
The Acid Queen
Pinball Wizard
See Me, Feel Me
Baba O’Riley
Won’t Get Fooled Again

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it
Facebook