Adinolfi attacca Radio Deejay: “Linus ha fatto un jingle con le frasi di Tiziana Cantone. Sue scuse poco comprensibili”

Il direttore de La Croce e fondatore del Popolo della Famiglia Mario Adinolfi ha attaccato ieri a Mattino 5 non solo il web ed il Fatto Quotidiano, ma anche Radio Deejay.

Ieri si sono svolti i funerali della ragazza trentunenne Tiziana Cantone, suo malgrado diventata celebre per un famosissimo video hard diffuso in rete.

La sua frase: “Stai facendo un video? Bravo!“, è purtroppo – visti gli effetti, divenuta un tormentone ripreso anche da vip e calciatori, ma in particolar modo dai media, tra cui le radio.

loading...

Il direttore di Radio Deejay Linus aveva spiegato in diretta  – commentando la notizia  – di aver eliminato quella frase campionata non appena aveva saputo del primo tentativo di suicidio da parte della ragazza. Sul proprio blog aveva invece inserito un post dal titolo: “Non dite che non lo sapete“.

Citando tale post Adinolfi è andato all’attacco: “Radio Deejay si era fatta un jingle con le frasi di Tiziana Cantone che è andato in onda ossessivamente per giorni, ascoltato da milioni di persone che la prendevano in giro e la irridevano.”

Ha proseguito Adinolfi: “Ieri il direttore di Radio Deejay Linus ha fatto un post poco comprensibile  chiedendo scusa in modo generico ad una ragazza messa in croce per mesi”.

Ci sentiamo qui di far notare che Radio Deejay ha estrapolato dal web un frammento divenuto un tormentone attraverso la rete, non grazie all’emittente, la quale ha in altre circostanze preso altri spezzoni molto popolari come “il pelo lungo e le corna belle“, dell’allevatore vincitore della corsa dei becchi. Se si fosse conosciuto lo stato d’animo della ragazza così tragicamente scomparsa, nessun media tradizionale si sarebbe permesso di fare uso delle sue frasi per scopi ameni.

Fino a prova contraria nel dopoguerra  – Deejay non è l’unica emittente finita  nel mirino per questa vicenda – l’unico esempio riscontrabile di radio che intenzionalmente puntava a provocare la morte di  esseri umani, è stato quello di Radio Mille Colline in Ruanda, ai tempi della guerra tra Hutu e Tutsi.

Infine, sembra ormai che Adinolfi abbia un conto aperto con Radio Deejay: nel dicembre scorso ha avuto una animata discussione in onda con Fabio Volo – doppiatore di Po – sulla trama di Kung Fu Panda 3.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".
Facebook