Sum 41 al Carroponte: recensione e scaletta del concerto

Il punk rock, sia pure in versione alleggerita, è tornato protagonista ieri sera al Festival Carroponte di Sesto San Giovanni (Milano) con l’esibizione dei .

La band canadese, con cinque album alle spalle e una carriera quasi da veterani, ha però dimostrato di saper suonare diversamente dai suoi antecedenti, eseguendo una scaletta senza sbavature con diverse irruzioni nella storia del rock.

Tra queste la cover di We will rock you, inno generazionale dei Queen, e il medley Smoke on the water – Brain Stew – Seven nation army suonato in coda a Pieces. Per quanto invece riguarda il repertorio orignale della band, apertura con Hell Song e doppio bis di chiusura Sick of Everyone-Fat Lip.

Scaletta concerto Sum 41 Carroponte 26-8-2016

Al link sopra l’archivio storico delle scalette dei concerti dei Sum 41

The Hell Song
Over My Head (Better Off Dead)
Fake My Own Death
Underclass Hero
Screaming Bloody Murder
Welcome to Hell
With Me
Motivation / 88
Grab the Devil by the Horns and Fuck Him Up the Ass
We’re All to Blame
Walking Disaster
Makes No Difference
Pieces
No Reason
We Will Rock You (Queen)
Still Waiting
In Too Deep

BIS

Sick of Everyone
Fat Lip

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it
Facebook