Levante live a Milano: scaletta e recensione

Proseguirà per tutto marzo e per tutto aprile il AbbiCuraDiTeTour di che domenica 13 marzo ha fatto tappa in quel di Milano per un concerto all’Alcatraz. Uno show che ha offerto tante sorprese e tanti ospiti e che ha intrattenuto il numeroso pubblico per quasi due ore.

Dopo l’apertura affidata a Marco Zitelli, in arte Wrongonyou, alle ore 21 in punto ecco che calano le luci e con un monologo fa il suo ingresso in scena Levante, vestita con  un bell’abito color oro. Pronti via e si parte con Biglietto per viaggi illimitati a cui seguono Tutti i santi giorniContare fino a dieci, brani dell’ultimo disco ma che assumono un suono più rock rispetto alla versione dell’album. Tra i vari ospiti della serata, i primi a salire sul palo sono i Train To Roots: la reggae band sarda ha da poco pubblicato il nuovo disco dal titolo Home che continue una collaborazione proprio con Levante (oltre che con Clementino). Il brano in questione, Woman, viene proposto all’Alcatraz: sin dai primi istanti, il pubblico sembra apprezzare i ritmi in levare con i cantanti Rootsman I e Bujumannu che sanno come ci si comporta sul palco.

Tempo di proporre brani come Abbi cura di te, Ciao per sempre, Ciao per sempre, Farfalle e Mi amo che arriva il momento del secondo ospite della serata che è la madre di Levante: figlia e mamma cantano insieme una emozionante Finché morte non ci separi che si conclude con una bellissimo abbraccio tra le due donne. Un altro poker di canzoni ed ecco che Levante cala l’asso della serata: sul palco fa il suo ingresso niente meno che Max Gazzè che impugna il basso e accompagna la “collega” in Cuori d’artificio.

Uno show davvero da non perdere che viene concluso con la hit Alfonso. Adesso appuntamento con le prossime tappe tra cui un triplo show a Torino tra la fine di marzo e l’inizio di aprile. Qui di seguito il video dell’esibizione con Gazzè e la scaletta del concerto.


 

Scaletta Levante live Milano 13 marzo 2016

Biglietto per viaggi illimitati
Tutti i santi giorni
Contare fino a dieci
Sbadiglio
Come quando fuori piove
Woman (sul palco i Train To Roots)
Abbi cura di te
Ciao per sempre
Farfalle
Mi amo
Finché morte non ci separi (sul palco la madre di Levante)
Caruso Pascoski
Pose plastiche
Duri come me
Lasciami andare
Cuori d’artificio (al basso Max Gazzè)
La rivincita dei buoni
Memo
Le lacrime non macchiano
Senza zucchero
Non stai bene
Alfonso

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.
Facebook