Francesca Michielin all’Eurofestival per rinuncia degli Stadio: scelta suicida

È deciso: vista la rinuncia degli Stadio (che però per bocca di Gaetano Curreri avevano smentito) sarà la seconda classificata a rappresentare l’Italia all’Eurofestival.

Queste le parole di Giancarlo Leone:

“In seguito alla rinuncia degli Stadio abbiamo ritenuto come Rai, e come criterio di merito, di fare partecipare la seconda canzone classificata”.

La scelta che, lo ricordiamo, non era sancita dal regolamento, è palesemente suicida. La canzone della Michielin (come d’altronde anche quella degli Stadio) non ha alcuna possibilità di ben figurare in campo europeo. Dunque a meno che la Rai miri a perdere (cosa da non escludere) sarebbe stato molto più avveduto scegliere un brano di maggior respiro internazionale e con un certo ritmo.

La scelta più logica che ci sovviene nell’immediato era quello del vincitore delle nuove proposte Francesco Gabbani con la sua Amen. A questo punto non rimane che sperare che la Michielin cambi canzone presentando un brano in inglese (la sua pronuncia è ottima) e se possibile non la solita melensaggine cui ci ha abituati.

La finale dell’Eurovision Song Contest avrà luogo il 14 maggio a Stoccolma.

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it
Facebook