Voti Sanremo 2016: le pagelle in diretta

Diretta Festival di Sanremo 9/2/2016. Questa sera seguiremo in diretta la prima serata del Festival di Sanremo. Sarà una diretta pagelle con i voti e le recensioni motivate di tutte le canzoni dei big. Rimanete con noi e commentate via Facebook dalle ore 21,10 circa.

Clicca qui per le notizie e i video di tutte le esibizioni SCALETTA

Ore 21,03: dopo il passaggio di tutti i precedenti vincitori attendiamo l’uscita del primo big. Intanto è in corso l’omaggio a David Bowie.

Lorenzo Fragola, Infinite volte. L’ex-vincitore di X Factor sceglie la peggior canzone possibile e nemmeno la scuola del reality (ma non insegnavano a cantare dl vivo?) lo salva da una serie di clamorose stecche su tutti gli inutili falsetti. La canzone è inutilmente sdolcinata e ha pure un testo pretenzioso per un ventenne: ma chi sei, Califano? Voto 4+ di incoraggiamento – Voto Look 7 – VIDEO

Noemi, La borsa di una donna. Sanza infamia e sanza lodo. Canzone in tipico stile Noemi ma senza sussulti. Ritornello meno comprensibile, in saliscendi. Da risentire ma per noi è sotto la sufficienza. In compenso come al solito il look è inutilmente sexy e lascia intravedere ciò che comunque non c’è. Mettersi elegante no? Voto 5,5 da risentire – Voto Look 4,5 – VIDEO

NB: Noemi chiude con la frase “” tratta da Gomorra. È nato in nuovo tormentone?

Dear Jack, Mezzo respiro. Meno male che ce ne hanno risparmiato l’altra metà… Leiner Riflessi ce lo ricordavamo bravino, che gli è successo? La melodia è di una banalità sconcertante; possibile che in Italia una band nel 2016 si ispiri ai complessi degli anni 60? Tristezza pura. Voto 4- senza appello – Voto Look 6 – VIDEO

Deborah Iurato e Giovanni Caccamo, Via da qui. Non ci aspettavamo niente e invece tutto sommato è la migliore delle 4 sin qui… il che non significa che guadagni la sufficienza. La Iurato canta scuola Amici un po’ come la Amoroso e in più è rinchiusa in un abito che sarebbe da ammazzare lo stilista. E se l’occhio vuole la sua parte… buonanotte! Voto 5,5 rivedibile – Voto Look 3 (media tra lo zero della Iurato e il 6 a Caccamo) – VIDEO

Meno male che ci rilassiamo un po’ con Laura Pausini (si fa per dire): Voto Look 7,5 ma la retorica sull’emigrante che torna al suo paese ce la poteva risparmiare, francamente. Pezzo nuovo fiacco, hit del passato tanto di cappello – VIDEO

Stadio, Un giorno mi dirai. Chi sperava in un nuovo Acqua e Sapone rimarrà deluso per l’ennesima volta. La canzone parte pianissimo e sembra non decollare mai, ma si riscatta un po’ nel finale. Il testo la salva e dunque ci sentiamo di assegnare la prima sufficienza della serata, via. Voto 6+ soprattutto per i testo. Look classico 7- VIDEO

Arisa, Guardando il cielo. L’ex-vincitrice del Festival si ripresenta in versione seriosa come in tutte le ultime occasioni, e con un vestito che copre tutto quasi fosse incinta… oops sarà mica vero? Il suo timbro cristallino coprirebbe qualunque magagna ma questa volta dobbiamo dire che anche la canzone non è male, o comunque è il meglio che abbiamo sentito fino a qui e guadagna il primo posto parziale. Voto 7 – Voto Look 5+ – VIDEO

Intermezzo comico amarcord con uno sketch di 20 anni fa di Aldo, Giovanni e Giacomo che onestamente mette un po’ di tristezza.

Enrico Ruggeri, Il primo amore non si scorda mai. Parte lento il vecchio Rouge, un po’ deja vu, ma poi va in crescendo con un refrain rock style per chiudere alla grande con un assolo di tastiere che avrà mandato in sollucchero il pianista dell’orchestra da sempre abituato a suonare solo accordi. Che grinta ragazzi, ci siamo anche un po’ esaltato per queste reminiscenze prog (un po’ alla lontana). Voto 7,5 – Voto Look 6- VIDEO

Morgan+Bluvertigo, Semplicemente. Per un fan dei Bluvertigo della prima ora ascoltare questa canzone è una coltellata al cuore. L’abbandono dell’elettronica per le velleità cantautorali di Morgan è già un delitto di per sé, ma il fatto che il cantante abbia completamente perso la voce e pure l’intonazione uccidrebbe anche un capolavoro. Che poi il pezzo magari è pure bello ascoltato in studio, ma live fa pietà. E lo diciamo con infinita tristezza. Voto 3 con riserva (di ascoltarlo registrato). Look 6 – VIDEO

Un grandissimo Elton John ci regala due perle del suo passato e anche un bel singolo nuovo per rappacificarci con la musica

Rocco Hunt, Wake Up. Lo scugnizzo si è fatto uomo e con coraggio porta a Sanremo un pezzo che si distanzia dai soliti clichè hip hop, con un ritmo incalzante alle sue spalle. Non gridiamo al miracolo ma ci è piaciuto. Voto canzone 7 – Voto Look 6,5 – VIDEO

Irene Fornaciari, Blu. Presentata in pompa magna manco fosse una star internazionale, la figlia di Zucchero canta un pezzo così anonimo che più anonimo non si può, sollevando il dubbio di essere stata ammessa al Festival solo per la sua nobile discendenza oppure per la canzone politically correct sui migranti. E non sappiamo quale delle due sia meglio. Voto canzone 4 – Voto Look 4 – VIDEO

Clicca qui per aggiornare la diretta

 

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it
Facebook