Trattengo il fiato è il secondo singolo di Emma Marrone da Schiena: testo

Ieri era uscito Schiena, il nuovo disco di , e già oggi la cantante salentina ha pensato di accompagnare la pubblicazione dell’album con quella del secondo singolo. Il primo era stato Amami, del quale possiamo vedere qui il video ufficiale.

Il brano in questione ha per titolo Trattengo il fiato ed è firmato da una vecchia conoscenza come Daniele Magro. Come molti di voi ricorderanno, si tratta di un ex-concorrente di X Factor, con alle spalle una bella esperienza nel reality condotto sotto la guida del coach Simona Ventura. Daniele fu finalista, arrivando quarto nell’edizione vinta da Matteo Becucci.

Tornando invece a Emma, ecco il testo del brano. Una curiosità: se cercare il testo online troverete un bello strafalcione, segno evidente che i vari siti specializzati si sono copiaincollati tra loro (chissà di chi è la versione originale). Nel primo ritornello infatti Emma non canta ovviamente lo sgrammaticato “c’è spazio a sufficiente” bensì “c’è spazio sufficiente”.

| Emma Marrone

Trattengo il fiato
in questo mare di parole
quanto basta
per non pensare
Non sei invitato
a questo prossimo mio errore
quanto costa ricominciare

Ma mi sento già
in un’altra vita
so bene cosa intendi
la differenza è netta
tra il tuo vivere
e i miei sensi
il tuo vivere
e i miei sensi

In mezzo a quelle cose
che ogni giorno
nella vita mi deludono
c’è spazio sufficiente
anche per quelle
che sapevi dare tu

Per fare tanto grande
la tua strada
mi son fatta il cuore piccolo
ma persino il tuo sorriso
la sua scia
rifammelo e vai via

Trattengo il fiato
apposta per non far rumore
quanto basta per fare male
e mi concedo a un altro rischio da affrontare

Perché a volte una porta
può sembrarti una svolta
ma l’hai chiusa ogni volta
sfidando tutti i preconcetti
ho avuto i miei consensi
ma sono ormai troppo distanti
il tuo vivere e i miei sensi
il tuo vivere e i miei sensi

In mezzo a quelle cose
che ogni giorno
nella vita mi deludono
c’è spazio sufficiente
anche per quelle che sapevi dare tu

Per fare tanto grande
la tua strada
mi son fatta il cuore piccolo
ma persino il tuo sorriso la sua scia
rifammelo e vai via

E avrò perso pure l’occasione
di vivere ogni giorno insieme
ma dietro tanta indifferenza
entra luce in questa stanza
e so che mi vuoi bene

In mezzo a quelle cose
che ogni giorno nella vita mi deludono
c’è spazio sufficiente
anche per quelle
che sapevi dare tu

Per fare tanto grande la tua strada
mi son fatta il cuore piccolo
ma persino il tuo sorriso la sua scia
rifammelo e vai via
persino il tuo sorriso la sua scia
rifammelo e vai via

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it
Facebook