Marco Galli: “Giovedì sono stato frainteso, ho lanciato un allarme personale. Chiedo scusa, ma…”

Di nuovo in onda presto…

 

Come annunciato da Gli Autogol venerdì – quando hanno sostituito Tutto Esaurito – il programma di è regolarmente tornato in onda.

loading...

Ma – sembra uno scherzo ma a quanto pare non lo è – oggi  Betty ha annunciato che la segreteria non funziona. Allora Galli ha iniziato: “Chiedo scusa, giovedì sono stato frainteso. Non ho lanciato nessun allarme bomba, nessun allarme sicurezza, ma un allarme personale”.

Ha proseguito Galli citando Funari: “Il mio idolo Gianfranco Funari nell’ultima parte della sua vita andava via. Io sono in questa fase. Devo salvaguardare il punto di non ritorno. Direte che anche gli altri programmi…quando succede negli altri programmi segnatelo su un pezzo di carta.”

A proposito di professionalità: “Direte che un professionista deve andare avanti. Io vado avanti da 38 anni e l’ho fatto anche in momenti difficili. Giovedì ho lasciato la diretta perché se rimanevo altri 4 minuti capitava un casino e a Tutto Esaurito c’è sempre qualcosa che non funziona: giovedì non funzionavano gli SMS, oggi non funziona la segreteria…”

Un messaggio anche per i contestatori: “Pagate un abbonamento? Ormai ve lo mettono in bolletta. Quando una cosa è gratis godetevela, ormai non c’è più nulla gratis. Mi sono rotto”.

Ha ringraziato Gli Autogol per la sostituzione: “Ringrazio Gli Autogol, son bravi e per loro vedo un grande futuro, anzi annuncio che vi lascio e vado a fare il quarto degli Autogol…”

Chiudendo: “Vi chiedo scusa, anche se non posso promettere che non capiterà più…

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".
Facebook