Advertisements
Advertisements

Volevo Te: l’ultimo singolo di Giusy Ferreri è il più trasmesso in radio (testo e video)

È uscito ormai da qualche settimana Volevo te, il nuovo singolo di che dopo essere stato uno dei brani più trasmessi in radio durante le feste natalizie, si piazza anche al primo posto dei brani più proposti nella prima settimana del nuovo anno.

Il brano, scritto da Fortunato Zampaglione, segna un ritorno alle origini pop-elettroniche per la cantante che dopo il successo estivo con Roma Bangkok, in collaborazione con Baby K, ha voluto proporre un nuovo singolo completamente diverso dal precedente.

Ecco di seguito testo e video (link).

GUARDA IL VIDEO

 | Giusy Ferreri

Quando piove che cos’è che mi fa star bene
che succede dentro me che non so spiegare
le parole mancano, sembrano svanire
certe cose iniziano ma non hanno fine

Ma io volevo te
chiudevo gli occhi per vedere te
aprivo gli occhi per vedere il sole
il sole, ma vedevo te

Ma io volevo te
chiudevo gli occhi per vedere te
aprivo gli occhi per vedere il sole
il sole, ma vedevo te

Quando stavo insieme a te
non sapevo bene
che l’amore è un limite, oltre non puoi andare
le parole mancano, sembrano svanire
certe cose iniziano ma non hanno fine

Ma io volevo te
chiudevo gli occhi per vedere te
aprivo gli occhi per vedere il sole
il sole, ma vedevo te

Ma io volevo te
chiudevo gli occhi per vedere te
aprivo gli occhi per vedere il sole
il sole, il sole

E passano i giorni, partenze senza ritorni
graffiano i muri, le mani e noi che siamo lontani

Ma io volevo te
chiudevo gli occhi per vedere te
aprivo gli occhi per vedere il sole
il sole, ma vedevo te

Ma io volevo te
chiudevo gli occhi per vedere te
aprivo gli occhi per vedere il sole
il sole, il sole

 

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo

La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l’Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.