Perché Fiorella Mannoia non fa il concerto di Capodanno a Roma?

Che qualcosa fosse accaduto nell’organizzare il concertone di capodanno a Roma lo si era intuito tutti. A neanche sette giorni dai festeggiamenti, non era ancora nota la location (poi confermata nel Circo Massimo) ma neanche il programma e di conseguenza quali artisti si sarebbero dovuti esibire a cavallo tra vecchio e nuovo anno.

Erano tante le voci, una su tutte quella che annunciava al 90% la presenza di . E invece qualcosa è andato storto e nella capitale, il 31 dicembre, in concerto ci saranno Negramaro ed Edoardo Bennato. La conferma è arriva solamente poche ore fa ma per prima era stata proprio la Mannoia a confermare che non si sarebbe esibita. Tramite un post sulla sua pagina facebook, alla vigilia di Natale, aveva scritto: “Voglio avvertire tutti che il concerto di Capodanno a Roma è saltato. Non chiedetemi perchè, non lo so…..anche se..un’idea ce l’ho. Approfitto per augurarvi una notte serena. Buon Natale!“.

Cosa è successo veramente? Impossibile saperlo ufficialmente ma sul web si sono diffuse alcune voci secondo le quali la sua non presenza sarebbe per motivi politici: alcune recenti esternazioni di carattere politico da parte della cantante contro il governo Renzi avrebbero fatto fare marcia indietro a chi sta dietro al concertone di Roma. Voce che però trova una forte contrapposizione con la scelta poi ricaduta su Edoardo Bennato che al Circo Massimo si è esibito un paio di anni fa a sostegno del Movimento Cinque Stelle. Inoltre lo stesso cantante non si è certo tirato indietro quando c’è stato da ironizzare sul governo Renzi, considerato che nel suo ultimo album ha inserito una canzone dal titolo Al gran ballo della Leopolda.

E allora quali possono essere i veri motivi? C’è chi dice che la Mannoia non fosse addirittura gradita al Vaticano (ma pure questa ci pare assurda) mentre i più maligni hanno individuato in una richiesta economica eccessiva, da parte della cantante, la vera motivazione: non sono pochi infatti coloro che, forse scherzosamente o forse no, le hanno chiesto che se il problema non è economico potrebbe benissimo fare un concerto gratuito in un’altra delle numerose location romane.

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.
Facebook