Nek live a Roma: recensione e scaletta del concerto

Il tour di , il Prima di parlare live 2015 iniziato lo scorso ottobre ad Mantova, ha fatto tappa a Roma riportando il cantante nella capitale a distanza di due anni dall’ultimo show. Nella serata di ieri, mercoledì 25 novembre, Nek si è esibito sul palco dell’Auditorium Parco della Musica proponendo un live di quesi due ore per un totale di ventisette brani in scaletta.

Chi si aspettava una setlist incentrata sopratutto sull’ultimo disco Prima di parlare, che da il nome al tour, si sbagliava: il concerto infatti parte subito forte con Fatti avanti amore, uno dei nuovi brani che Nek ha proposto all’ultimo festival di Sanremo, ma successivamente conteremo solamente sei brani dall’ultima fatica discografica. Lo show è quindi incentrato su vecchi successi che si alternano ai “nuovi” Prima di parlare, Quello che non sai, Io ricomincerei, Credere amare resistere e Se telefonando, cover del più noto brano di Mina.

Tra i momenti più emozionanti c’è sicuramente l’esecuzione in acustico di Attimi: Nek rimane solo sul palco e con la sua chitarra ci trasporta in un viaggio intimo attraverso le parole del brano e attraverso le immagini che scorrono sullo schermo alle sue spalle, il tutto anticipato da un breve messaggio del cantante che dice: “La musica unisce e non divide, anche se le notizie ultimamente non sono rincuoranti“. Lo show prosegue tra hit come Laura non c’è e brani meno noti come Sul Treno fino ad arrivare alla già citata Se Telefonando che chiude lo show. C’è però ancora tempo per il doveroso bis: È da qui e Lascia che io sia chiudono il concerto romano di Nek.

 

Scaletta  25-11-2015

Fatti avanti amore
Se io non avessi te
Congiunzione astrale
In te/Angeli nel ghetto/Cuori in tempesta
Prima di parlare
Quello che non sai
Se una regola c’è
L’unica voglia che non vorrei
Contromano
The power of love
Nella stanza 26
Attimi/Sto con te/Se non ami/Sei grande/Parliamo al singolare
Io ricomincerei
Credere amare resistere
Laura non c’è
Dimmi cos’è
Hey Dio
Sul treno
Sei solo tu
Almeno stavolta
Se telefonando

È da qui
Lascia che io sia

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.
Facebook