Ecco l’Uomo Gnagno, il nuovo supereroe dello Zoo di 105

Con una puntata di ritardo – gli attentati di Parigi hanno avuto ovviamente la precedenza – è arrivato il blocco dedicato all’Uomo Gnagno, nuovo supereroe inventato da Paolo Noise e dallo Zoo di 105 dopo i vari Super Min*ia ed Incredibile Scemo

Il nuovo blocco è nato da un piccolo blackout linguistico di Paolo nella puntata di venerdì scorso: “Chissà quanto guagnagneresti…” Lo speaker, per altro, sembra essere protagonista di continue disavventure che costellano le puntate del format.

Si è fratturato una mano durante una serata in discoteca, e sua moglie ha decisamente danneggiato  un’automobile per entrare in garage.  In termini di sfortuna circolante, sembrano i tempi – e chi è ascoltatore dello Zoo da tempo ricorderà – della “Punto rossa“.

L’Uomo Gnagno  – se si innervosisce – inizia a parlare in modo incomprensibile. Oggi non è riuscito ad ottenere un prestito in banca. La sigla – cantata da Fabio – è stata realizzata con la base del cartone Oggy e i maledetti scarafaggi. 

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".
Facebook