Alessandra Amoroso – Grito y no me escuchas è il suo primo singolo in spagnolo (audio, testo e traduzione)

Debutto in lingua straniera anche per , che sembra aver deciso di intraprendere la strada latina già battuta dai colleghi Mengoni, Ramazzotti e Pausini per sfondare anche all’estero: il titolo del suo primo singolo in spagnolo è Grito y no me escuchas ed è stato scritto, in origine, da Kekko dei Modà.

La Amoroso ha voluto commentare così, sul suo profilo Facebook, l’inizio di questo suo nuovo progetto:

 

Non so come andrà, ma ho sudato, ho pianto, HO LAVORATO, ho sperato e tutto questo con VOI accanto! Che Dio ci aiuti! Grazie

Qui sotto potete ascoltare il pezzo e leggere il testo e le traduzione!

Testo

 

Volverè
volverè para renacer
estarè en la ventana mientras la manaña pasa lenta.
ya estarè sola en silencio, culpame
ahora que no temo ya
sufrir por ese amor de nuevo.

duerme
tranquilo nada puede lastimarte
que yo sigo pensando y pregutandome
desde aqui porqué grito y tu no me escuchas.
dime
si a veces ves mi cara entre la gente
me duele cuando llueven tantas lagrimas
no me ves, lo intento y no puedo alcanzarte

me fundirè con la arena como lluvia
brillarè tras la nubes
no despiertes, conseguiras tocarme.
te diran que no se puede renacer
facil de decir porqué
no ha conocido tus caricias.

duerme
tranquilo nada puede lastimarte
que yo sigo pensando y pregutandome
desde aqui porqué grito y tu no me escuchas.
dime
si a veces ves mi cara entre la gente
me duele cuando llueven tantas lagrimas
no me ves, lo intento y no puedo alcanzarte.
tantas lagrimas
no me ves, lo intento y no puedo alcanzarte

duerme
tranquilo nada puede lastimarte
que yo sigo pensando y pregutandome
desde aqui porqué grito y tu no me escuchas.

 

Traduzione

tornerò
tornerò per rinascere
starò alla finestra mentre il mattino passa lento
resterò sola nel silenzio, dammi la colpa
adesso che non ho più paura
di soffrire ancora per questo amore

dormi
tranquillo niente può farti del male
perché io continuo a pensare e a chiedermi
da qui perché urlo e tu non mi ascolti
dimmi
se a volte vedi il mio viso fra la gente
mi fa male quando piovono così tante lacrime
non mi vedi, io ci provo e non riesco a raggiungerti

mi fonderò con la sabbia come pioggia
brillerò fra le nuvole
non ti svegliare, riuscirai a toccarmi
ti diranno che non si può rinascere
è facile dire perché
non ha conosciuto le tue carezze

dormi
tranquillo niente può farti del male
perché io continuo a pensare e a chiedermi
da qui perché urlo e tu non mi ascolti
dimmi
se a volte vedi il mio viso fra la gente
mi fa male quando piovono così tante lacrime
non mi vedi, io ci provo e non riesco a raggiungerti

dormi
tranquillo niente può farti del male
perché io continuo a pensare e a chiedermi
da qui perché urlo e tu non mi ascolti

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Alberto_Muraro
Seguitemi su Twitter: @alb_simultaneo
Facebook