Selvaggia Lucarelli insultata su Facebook: telefona in diretta all’autore dell’insulto (video)

Per aver postato sui “Social” la foto di una bambina vittima del naufragio avvenuto nel Canale di Sicilia, Selvaggia Lucarelli è stata insultata su una pagina pubblica. “Zitta pu…”, c’era sritto.

La Lucarelli ieri, durante la trasmissione Stanza Selvaggia – in onda su M2O – ha appreso del commento ed ha contattato l’autore in diretta.

Si tratta di Giuseppe Grasselli, aspirante sindaco leghista di Canossa, in provincia di Reggio Emilia. Grasselli ha mostrato un certo imbarazzo , oltre ad aver espresso un concetto che non esiste nella Costituzione.

Selvaggia Lucarelli – come Gianni Morandi che si trova ad essere “preda” di Salvini – ha tutto il diritto di esprimere la propria opinione. Chi non concordasse può invitarla ad informarsi, può pensare e sostenere che certi post sono frutto della voglia di prendere qualche applauso. Crtamente non si può dire che i personaggi pubblici dovrebbero “astenersi”. Da nessuna parte è scritto che certi argomenti sono limitati ai “politici”.

Inoltre il signor Grasselli non ha certamente mantenuto quella sobrietà che dorebbe esser propria di chi aspira a guidare un’Istituzione.

Stefano Beacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".
Facebook