Advertisements
Advertisements

Lo Zoo di 105 ed il Discorsone: Ivo non è poi così Avido

La puntata di ieri – 12 febbraio 2015 – dello , è servita per preparare il publico al rientro di Fabio ed è stata incentrata sul Discorsone di Ivo Avido diluito in due ore.

E’ emerso che lo Zoo fin da settembre avrebbe avuto necessità di rimpolpare l’organico dato che Ivo Maccio ed Herbert hanno altri impegni e quindi non possono garantire una presenza fissa. Quest’anno a ausa di Italiano medio la squadra era spesso rimaneggiata.

Ed ecco allora che accade quello che era anche intuibile: spesso ci si chiedeva sui “Social”: “Ma se Fabio torna dove lo mettono?”. Ecco la risposta. In pratica ci saranno una squadra di titolari – che potranno interagire durante la diretta ed essere costantemente presenti – ed una di panchinari di lusso che ontribuiranno con scenette e presenze saltuarie.

Questo è stato permesso anche ad un atto di profonda onestà di chi si sta defilando. In particolare Ivo ha dimostrato – tralasciando la parte che “recita” in diretta, di non essere realmente Fitness Man e acendo un passo indietro – lo ha confermato anhe Mazzoli – anche dal punto di vista economico.

Il conduttore – anche per limitare le critiche che gli pioveranno addosso – ha ulteriormente precisato di aver provato a riprendersi Gibba e fatto leva sul tasto del “perdono”. Per il resto il gruppo dello Zoo viene ulteriormente rafforzato e potranno coesistere due anime nel programma.

 

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".